La Giornata della Visibilità delle T-persons e la nostra vocazione. Lettera pastorale della Rev. Elder Rachelle Brown

Il movimento mondiale per la giustizia e i diritti della persone transgender si trova oggigiorno in un momento critico. I programmi e le informazioni dei Media, le leggi nazionali e locali e i dibattiti religiosi sono focalizzati sulle persone transgender molto più che nel passato.

 

Secondo un articolo recentemente apparso su The Advocate: “Le donne transgender [negli USA] rischiano 4 volte più della popolazione femminile in generale di essere assassinate e il 2017 è nelle direzione di essere ricordato come l’anno peggiore per le donne transgender specialmente se afro-americane.” Sei membri del Congresso hanno inviato un appello al procuratore generale affinchè si tenga un’udienza dal momento che già sei donne transgender di colore sono state uccise quest’anno.

 

Secondo transrespect.org, gli USA si trovano al terzo posto della classifica della nazioni dove vi sono più omicidi di persone trans*, subito dopo Brasile e Messico. Noi non possiamo tacere e far finta di nulla!

 

Sia chiaro: negli Stati Uniti, la legislazione HB2 del North Carolina, di limitare i bagni pubblici al “genere assegnato alla nascita,” compreso il caso Gavin Grimm, non sono hanno nulla a che fare con la protezioni nei bagni. Il dibattito attorno ai bagni è una strategia per mettere in allarme le persone così da mobilitare i fondamentalisti e gli elettori di destra in modo che si diffondano informazioni false sulle persone trans, rafforzando barriere divisioni di genere nelle cultura e nella legge e creare transfobia.

 

Il movimento di liberazione LGBTQ+ fu avviato in parte da persone che appartenevano all’universo transgender, specialmente persona trans di colore, che dissero: “Ne abbiamo abbastanza!”. All’inizio le comunità LGBTQ+ fecero resistenza tutte insieme. Purtroppo oggi sono profondamente addolorata nel constatare che questa solidarietà non è più visibile. Dov’è lo sdegno di fronte all’aumentare delle violenze contro i bambini vittime di bullismo da parte di altri bambini e adulti? Dove è la preoccupazione per la sicurezza delle persone transgender attuali e della prossima generazione già presenti in mezzo a noi?

 

Solo un paio di settimane fa, in piedi al freddo al Raduno e alla Marcia per i diritti della persone, c’erano solo due preti ben identificabili: io e Rev. Jennie Kitch; entrambi appartenenti al clero della MCC e cis-gender. Siamo rimasti e ci siamo chiesti: “Come è possibile che centinaia di rappresentanti del clero si presentano per i Pride annuali e le parate, ma se ne restano a casa quando abbiamo bisogno di loro perché i diritti transgender vengono attaccati?” In soli sei mesi due donne trans di colore sono state uccisa a Chicago, si sta rimuovendo dalla legislazione la protezione per i minori e nessun prete è qui in piazza! Mi preoccupa il fatto che ben intenzionati appartenenti al clero di diverse comunità scendono volentieri a sfilare durante il Pride o ospitano nelle loro chiese un evento commemorativo, ma esitano a rendersi visibili quando si tratta dei diritti della persona transgender.

 

Questa è una domanda per la MCC a tutti i livelli: Che cosa stiamo facendo? Stiamo solo ospitando veglie per le persone transgender brutalmente attaccate e uccise? Questo è il momento di iniziare o rinnovare la nostra vocazione di manifestare visibilmente per i diritti transgender in ogni città, stato e nazione. Alcuni di noi fanno davvero bene, soprattutto per gli adulti transgender. Questo è il momento di fare di più ed espandere la nostra azione sociale. I bambini transgender e le loro famiglie hanno bisogno di luoghi sicuri dove incontrarsi, celebrare e socializzare. Il popolo trans ha bisogno di luoghi dove poter esplorare la spiritualità della transizione e del diventare sè. Abbiamo bisogno di farci conoscere e presentarci in spazi pubblici comprese le riunioni delle scuole, o consigli di amministrazione delle aziende e gli uffici governativi, parlando contro ogni tipo di discriminazione.

 

Ci troviamo in un tempo in cui è fondamentale osare. Il matrimonio egualitario ci ha portato ai creare alleanze con molti nel corso dell’ultimo decennio. Ricordate che l’accusa fondamentale contro il matrimonio egualitario è di genere. Il nostro lavoro collettivo verso l’eguaglianza oggi passa attraverso il superamento dei confini di genere e delle norme sociali. Dobbiamo continuare nella resistenza e opposizione a ogni forma di discriminazione di genere!

 

Il nostro è iniziato come movimento per i diritti dei gay. Crescendo e avendo sempre più consapevolezza ci siamo identificati come GLBT e poi LGBT. Oggi è il momento di spostare il nostro focus su coloro che sono sotto attacco. Vi chiedo quindi di mettere la T per prima nella sigla e scrivere: TLGBQ+

 

Siamo MCC! Osiamo!

 

E voi, persone trans, voi siete MCC! La vostra voce, la vostra presenza e la vostra spiritualità è centrale nei valore della MCC. Ciascun* di voi contribuisce a rendere la MCC una comunità più inclusiva e spiritualmente attiva per l’azione sociale. La MCC è qui al Vostro fianco. Nessun* di voi è sol*. Alleati, partner e persone di qualunque o nessuna tradizione religiosa sono con noi in questa strada per pieni diritti delle persone transgender. Le nostre chiese sono aperte e saranno presenti al vostro fianco.

 

Ma le parole non bastano.

 

Questo è il motive per cui il Consiglio Direttivo della MCC terrà alcuni incontri in North Carolina, su invito, per esprimere la propria solidarietà con il popolo trans  e per rassicurare tutta la comunità TLGBQ+ che non è sola in questa lotta per abrogare la legge HB2. Durante questo periodo, il Consiglio Direttivo della MCC parteciperà alle attività in occasione del Transgender Day of Visibility per dare sostegno all’attivismo trans nello stato.

 

Transgender Day of Visibility sta per arrivare: 31 Marzo. 

 

Che programmi avete? Come pensate di coinvolgere la vostra comunità, le scuole, I ragazzi, I genitori e tutte le persone di fede, durante questo mese e il prossimo e i prossimi a venire?

  • Organizzate un incontro biblico sul tema “genere e transizione”
  • Organizzate una festa per genitori e i loro figli trans (o genitori trans e I loro figli)
  • Partecipate alla Settimana di Preghiera Nazionale per la Giustizia verso le persone Trans  che si terrà dal 24 al 26 Marzo.

Qualsiasi cosa organizzerete, accogliete ogni persona transgender come un* angel* inviat* da Dio.

 

Ascoltate questo brano tratto dalla Prima Lettera di Pietro (1 Pt 2,9): “Voi siete una generazione scelta, sacerdozio di tutti i credenti, nazione santa, popolo queer, per proclamare la meravigliose azioni di Dio che vi ha liberato dalla tristezza e dal dolore per vivere nella splendida luce.”

 

Popolo MCC, questo il NOSTRO momento per questa generazione. I ragazzi e adulti trans di tutto il mondo stanno guardando, ascoltando e letteralmente morendo, mentre aspettano la vostra risposta.

 

Uniti nella preghiera,

Rev. Elder Rachelle Brown 

(Interim Moderator, Metropolitan Community Churches)

 

TESTO ORIGINALE INGLESE della lettera http://campaign.r20.constantcontact.com/render?m=1101747410130&ca=ee802503-1a43-429b-a471-7081b59483ad 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.