La preghiera: il Padre nostro.

Vorrei partire dicendo che l’unica preghiera (per chi crede,
ovviamente) che ci ha lasciato Gesù, figlio di Dio, é il Padre Nostro.


Sì, il Padre. Perchè Gesù, rivoluzionando il modo di vedere Dio Padre, ce lo mostra in un modo più dolce e premuroso: proprio come un padre.


La preghiera può avere molti scopi.

Io personalmente cerco di pregare come ci raccomanda Gesù nei Vangeli.
Come se stessi parlando col mio, di padre.


Dunque la preghiera non é un chinarsi e prostrarsi davanti a Dio (Padre), ma si trasforma in un dialogo fatto d’amore tra padre e figlio.

Infatti, nel Vangelo di Matteo 6:28, Gesù dice:
Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perchè chiunque chiede riceve; chi cerca trova e sarà aperto a chi bussa.

Con l’augurio che possa essere un punto di partenza verso la felicità, vi incollo le due versioni della preghiera: Matteo e Luca.


Matteo 6,7-15
Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome;
venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo,
anche in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano;
rimettici i nostri debiti come anche noi li abbiamo rimessi ai
nostri debitori; e non ci esporre alla tentazione, ma liberaci
dal maligno
.


Luca 11,1-4
Padre, sia santificato il tuo nome; venga il tuo regno; dacci
ogni giorno il nostro pane quotidiano; e perdonaci i nostri
peccati, perché anche noi perdoniamo a ogni nostro debitore;
e non ci esporre alla tentazione
.

Davide

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.