Spaventiamoci dell’amore.

Spaventiamoci dell’amore.

Nel contraddittorio

travaso di luna

rimango evidente

in archi stanchi e rose scaltre.

Verrò dove

guardo il vento

scomparire il suo tramonto.

Senza assenza

non c’è cielo.

Accade che sorridi

e lasci indietro

pace nei biglietti

e libertà alle finestre.

Ho il tuo inganno

in mani invisibili

e calma di costellazioni.

La minaccia dell’erba

svanisce il mio passo accanto.

Nascondimi

in ogni ora di seta,

domani. E adesso.

 

Poesia e Fotografia Maria Luisa Lamanna ©

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.